Formato file e Profilo Colore

Bentrovati al Corso di Fotografia Digitale. Oggi parleremo di due piccole opzioni che troviamo in qualsiasi tipo di reflex, mirrorless bridge e tantissime compatte. Sto parlando del formato file e del profilo colore.

Il formato file in sostanza è l’indicazione che diamo alla nostra fotocamera sulla dimensione della nostra foto, il ritaglio dell’immagine.

Vi dico subito che l’impostazione migliore, giusta, corretta, generalmente è il formato 3:2 (tre mezzi). Il 3:2 è un formato che ci permetterà dopo di andare in stampa avendo già l’immagine ritagliata correttamente per quanto riguarda i formati standard che troviamo in commercio come ad esempio il 20X30, il 10X15 e via dicendo ed inoltre ci permette tramite il RAW di effettuare un giusto ritaglio.

Ogni fotocamera ci permette di modificare questa impostazione permettendoci di utilizzare molti tipi di formato come quello Square (quadrato), 16:9, 4:3 (anche questo è un formato molto utilizzato).

Con il 3:2 ovviamente utilizzando un programma di post produzione come Adobe Lightroom o Adobe Camera Raw possiamo effettuare qualsiasi tipo di ritaglio.

Per quanto riguarda Canon, la fotocamera ci mostra subito il ritaglio sul display, mentre invece per Nikon il ritaglio avverrà successivamente, quindi bisognerà andare un po’ ad occhio ma non è un grosso problema.

Il profilo colore, impostazione che spessissimo viene sottovalutata o poco considerata, è un’altra impostazione che troviamo sempre sulle nostre macchine che ci permette generalmente di modificare due opzioni: L’ADOBE RGB e sRGB.

Non voglio entrare troppo nei tecnicismi (anche se meriterebbe un grosso approfondimento) per non risultare troppo pesante e prolisso ma il mio consiglio è di settare sulla vostra fotocamera il profilo colore ADOBE RGB che ha decisamente un gamma colore molto più estesa dell’sRGB e di settare il  monitor del  vostro PC o MAC con il profilo colore sRGB che è il profilo universale, riconosciuto da tutti e va bene per la stampa, per il web e via dicendo. Questo profilo colore differenzia un po’ dall’ADOBE RGB ma non è una cosa facilmente percettibile all’occhio umano; il concetto che voglio trasmettervi è che è meglio avere più colore nella fase di scatto e perderne qualcosa in fase di elaborazione al PC piuttosto che averne meno quando scattate e meno quando passate alla post produzione. È sempre meglio avere più ricchezza di cromia, nitidezza ed informazioni all’interno del file RAW.

Con il formato file e profilo colore è tutto, se vi è piaciuto il post cliccate mi piace e condividetelo, se volete avanzare delle critiche o dei dubbi, fatelo in basso.

A presto

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...